header lipa "è il tempo quando fiorisce il tiglio..."

Vita e detti di san Porfirio

“Perché tutti siano uno”

Descrizione

San Porfirio è uno dei santi contemporanei più amati dal popolo greco. Al secolo Evangelos Bairaktaris, nacque nel 1906 in un villaggio nell’isola di Eubea, in Grecia, in una famiglia di contadini con molte difficoltà a mantenere la famiglia numerosa. Per questo il piccolo Evangelos, all’età di sette anni, va prima a lavorare a Chalkida in una bottega e poi si trasferisce al Pireo, in un negozio di alimentari di proprietà di un parente.
All’età di dodici anni fugge di nascosto per il Monte Athos, mosso dal desiderio di imitare san Giovanni il Calibita, al quale era particolarmente affezionato da quando aveva letto la sua biografia. La grazia di Dio lo conduce all’eremo di san Giorgio, a Kafsokalyvia, sotto l’obbedienza di due anziani, che lo introducono nella vita monastica.
Riceve ben presto carismi straordinari, che non lo portano al compiacimento di sé, ma a stupirsi di Cristo.
A diciannove anni si ammala gravemente, tanto da dover abbandonare l’Athos. Ordinato sacerdote nel 1926, nel 1940 diviene cappellano del Policlinico di Atene. Qui rasserena gli animi e attutisce il dolore, offrendo in silenzio una consolazione che apre ad un altro mondo. Nel dicembre del 1991, Dio gli concede di tornare a morire nella cella in cui era stato consacrato monaco.
Le sue ultime parole furono quelle che tanto amava e tanto spesso ripeteva: “Perché siano una cosa sola” (Gv 17,11).
Il 27 novembre 2013, il Santo Sino­do del Patriarcato ecumenico di Costan­tinopoli ha deciso l’inclusione formale di Porfirio di Kafsokalyvia nella lista dei santi. La sua memoria si celebra il 2 dicembre.

Indice: Messaggio del Patriarca ecumenico, Bartolomeo I • Introduzione dell’archimandrita Basilio di Ivíron • Brevi cenni biografici • Nota editoriale e del traduttore • Parte prima: La vita di san Porfirio: Il cammino verso la Santa montagna • La Santa montagna – Kafsokalyvia • Eubea • Al Policlinico di Atene • San Nicola a Kallisia • Il Monastero della Trasfigurazione a Milesi • A Kafsokalyvia • Parte seconda: discorsi dell’anziano Porfirio: Sulla chiesa • Sull’amore divino • Sulla preghiera • Sulla lotta spirituale • Sulla vita monastica • Sul sacramento della penitenza • Sull’amore del prossimo • Sulla provvidenza divina • Sull’educazione dei figli • Sui pensieri del cuore • Sulla creazione • Sulla malattia • Sul dono della chiaroveggenza • Sull’eternità.


Traduzione dall'originale greco.
Scritte per l'edizione italiana, la lettera del patriarca Bartolomeo e l'introduzione dell'arch. Basilio di Ivíron, uno dei protagonisti della fioritura spirituale del Monte Athos degli ultimi decenni. Si può leggere l'introduzione cliccando il bottone "pdf" a destra.

video
Ulteriori informazioni
Edizione 1a ed.: marzo 2017
Pagine xvi + 264
ISBN 9788889667750