header lipa "è il tempo quando fiorisce il tiglio..."

L'intelligenza spirituale del sentimento

Con il saggio di Boris Vyšeslavcev "Il cuore nella mistica cristiana e indiana"

Descrizione

L'epoca moderna, epoca della razionalità e della scientificità empirica e storico-critica, è sfociata in tante espressioni di soggettivismo e sentimentalismo. Stiamo assistendo nel nostro tempo ad una grande rinascita del religioso o del semi-religioso, segnato da una forte sottolineatura dell'affettività, del benessere sentimentale, di un esperienzialismo unilaterale. Da queste tendenze non sono immuni gli stessi movimenti ecclesiali, dove talvolta una specie di psicologismo sostituisce la spiritualità. Forse è giunto il tempo in cui riscoprire i sentieri che portano dall'affetto al sentimento e dal sentimento al cuore. Forse è venuto il tempo in cui si può riscoprire il cuore come luogo dell'integrazione, come luogo in cui l'uomo è già intero, non frantumato, smembrato, dove si esprime la maturità dell'uomo della Bibbia, dove l'intelletto ha il suo sentimento e dove il sentimento "intellige". Accompagna la pubblicazione di questi contributi l'apparizione, per la prima volta in lingua italiana, del testo di Vyšeslavcev Il cuore netta mistica cristiana e indiana.

Indice: Introduzione * Cenni biografici su Boris Vyšeslavcev * Boris Vyšeslavcev: Il cuore nella mistica indiana e cristiana * Tomáš Špidlík: I sentimenti spirituali nella tradizione patristica * Richard Čemus: Il "sentimento spirituale" in Teofane il Recluso * Franck Damour: Il "sentimento religioso" a partire dalla libertà in Nikolaj Berdjaev * Carlo Alberto Cicali - Dario Squilloni: Il "sentimento religioso" in C. G. Jung e oltre * Elia Citterio: Il "sentimento religioso" nella pratica della direzione spirituale * Marko I. Rupnik: Il "sentimento religioso" nel discernimento secondo sant'Ignazio di Loyola.

video
Ulteriori informazioni
Edizione 1.a ediz.: novembre 1994
Pagine 256
ISBN 8886517009