header lipa "è il tempo quando fiorisce il tiglio..."

Sergej S. Averincev

autore_sergej_averincev

Sergej Sergeevič Averincev è nato il 10 dicembre del 1937 a Mosca. Attraverso suo padre, appassionato di architettura greca classica, appartiene alla tradizione della vecchia intelligencija russa. Studia filologia classica all'università di Mosca, terminando con una dissertazione sulle Vite parallele di Plutarco. In seguito appaiono i suoi studi su O. Spengler, K. G. Jung, J. Huizinga, J. Maritain. Un grande interesse sollevano le sue lezioni all'Università di Mosca. Nel 1977, pubblicando la Poetica della letteratura bizantina antica, mostra la sua sensibilità per la poesia, dato che egli stesso scrive poesie, ma supera il campo indicato nel titolo, affronta i problemi religiosi del medioevo, in specie della contemplazione. Ha pubblicato traduzioni in versi della poesia biblica, di inni siriaci e latini (tra cui lo Stabat Mater), di corali tedesche dell'età della Riforma, di Goethe e di Claudel. Dopo la caduta del comunismo, Averincev è scelto come deputato del parlamento russo, come rappresentante degli intellettuali. La sua conoscenza delle lingue antiche e moderne, delle diverse culture e l'ampiezza dei suoi interessi suscita ammirazione. Viene quindi spesso invitato all'estero, sia per tenere conferenze che per dare corsi regolari, come all'università di Vienna. Muore nel febbraio del 2004.

« Vai all'indice degli autori

Di questo autore

Image1